scrum per principianti
Metodologia scrum per principianti

Cos’è lo SCRUM?

SCRUM è un framework capace di risolvere problemi complessi e di rilasciare prodotti o servizi in modo veloce e creativo del più alto
valore possibile, facile da comprendere ma difficile da padroneggiare.

Teoria SCRUM

Scrum si basa sulla teoria che la conoscenza deriva dall’ esperienza e che le decisioni si basano su ciò che si conosce.
Ogni processo d’ implementazione di un prodotto o servizio si basa su tre pilastri guida:

  • Trasparenza

Significa che i processi devono avere uno standard comune in modo da avere una maggiore comprensione.

  • Ispezione

Chi utilizza Scrum deve ispezionare frequentemente l’ avanzamento del lavoro verso l’ obiettivo ( Sprint Goal ) ma questi controlli non devono essere troppo frequenti da intralciare il lavoro.

  • Adattamento

Se durante la fase d’ ispezione ci si accorge che il prodotto finale non potrà essere accettato, il processo e i materiali devono essere adattati il più velocemente possibile.

Perché usarlo?

La metodologia scrum può essere usata per:

  1. Ricerca tecnologica e funzionalità di prodotto
  2. Sviluppo prodotti e servizi
  3. Rilascio di miglioramenti frequenti
  4. Rinnovare prodotti esistenti

Com’è strutturato lo SCRUM team?

Lo scrum team è strutturato da:

  • Product owner

Il Product Owner controlla che ad ogni rilascio del prodotto o del servizio creato dal team di sviluppo corrisponda un aumento di valore.

Crea delle priorità (tramite le user story) su cosa viene prima in ottica di valore.
Il Product Owner è l’unica persona responsabile della gestione del Product Backlog e si interfaccia con gli stakeholders.

  • Team di sviluppo

Sono professionisti che sviluppano il prodotto o servizio incrementando di volta in volta lo sprint.

Di norma il dev team non deve superare le 3-9 persone e sono automoni, nel senso che ne il product owner ne lo scrum muster possono dirgli cosa fare in ottica di sviluppo.

  • Scrum muster

Di solito è un consulente esterno che conosce bene le regole dello scrum. Rimuove gli ostacoli e fa gestione del conflitto.

  • Stakeholders ( Non sono inseriti nello scrum team ma influenzano il tutto )

Tutti quelli che hanno interesse nel prodotto ( clienti ).

Da cosa è composta una sessione di SCRUM

  • Product Backlog

Il backlog è una lista di tutte le cose che serve incrementare al prodotto sotto forma di user story e il product owner è l’ unico responsabile dell’ elenco.

  • Lo sprint

Lo sprint è un arco di tempo di circa un mese dove viene rilasciato un incremento di prodotto o servizio utilizzabile dagli utenti.

Concluso il primo sprint si può passare al secondo e così via.

Gli sprint sono composti da sprint planning, daily scrum, sprint review e sprint retrospective.

Il primo vantaggio dello sprint è che la produzione di un prodotto o servizio viene limitata ad un costo di massimo un mese.

  • Cancellare uno sprint

Il product owner può cancellare uno sprint se il limite di tempo finisce oppure non ha più senso portarlo avanti.

  • Sprint planning

Lo sprint planning ha una durata di massimo 8 ore e coinvolge tutte le figure in gioco ma lo scrum master deve aiutare il team a svolgere tutte le attività nel tempo limite.

Durante lo sprint planning si deve rispondere alle seguenti domande:

Cosa facciamo in questo sprint?
Il product owner fissa l’ obiettivo dello sprint e definisce gli elementi del backlog che porteranno al completamento dello sprint mentre il team di sviluppo cerca di capire le funzionalità che dovranno essere implementate.


Come svolgiamo il lavoro?
A questo punto abbiamo definito lo sprint goal e selezionato gli elementi del backlog necessari al completamento dello sprint, adesso il team di sviluppo penserà a come costruire le funzionalità.

  • Sprint goal

Viene definito durante lo sprint planning ed è l’ obiettivo dello sprint che viene raggiunto attraverso gli elementi del backlog.

  • Daily scrum

Il daily scrum viene fatto ogni giorno per una durata di 15 minuti dal team di sviluppo per pianificare il lavoro (presente e futuro) e verificare le task fatte fino a quel momento.

Durante una sessione di daily scrum possiamo porci delle domande per pianificare meglio il lavoro, per esempio:

  1. Cosa abbiamo fatto ieri in direzione dello sprint goal?
  2. Cosa farò oggi?
  3. Ci sono problemi verso l’ avanzamento dello sprint?
  • Sprint review

Al raggiungimento dello sprint si fà la sprint review, essa consiste in un meeting con tutto lo scrum team per presentare il lavoro svolto e ha lo scopo di promuovere commenti e collaborazione.

  • Retrospettiva

La sprint retrospective è un incontro con tutto lo scrum team per capire cosa è andato bene o male durante lo sprint attuale in modo da migliorarsi per lo sprint successivo.

Infografica Scrum per principianti
Scrum per principianti ( Infografica )

Clicca su una stella per votare questo contenuto!

Mi dispiace ...

Puoi dirmi come migliorare?