Immagine divertente di un gatto che lavora in Agile
Esempio di felino che lavora in ” agile ” 🙂

Breve storia sulla metodologia agile

La parola agile fu introdotta dal manifesto agile pubblicato nel 2001, e descrive un nuovo modo di vedere lo sviluppo del software e dei prodotti in generale, di seguito un estratto del manifesto:

  • Individui e le interazioni più che processi e strumenti
  • Software funzionante più che documentazione
  • La collaborazione con il cliente più che negoziazione contratti
  • Rispondere al cambiamento più che seguire un piano

Lo scopo è la soddisfazione del cliente, costi e tempi più brevi, maggior qualità dei prodotti e minor rischio di fallimento.

Fine breve storia sulla metodologia agile.

Perché usare Agile

Non possiamo affidarci solamente al waterfall con i diagrammi di Gantt per i nostri progetti, perché ci permette di spostarci solamente verso 3 direzioni: Scopo ( lista delle cose da fare ), Tempo ( quanto ci mettiamo a farle ), Risorse ( costi e budget ).

In questo modo, per raggiungere un obiettivo, puoi solamente:

  • Togliere qualcosa nella lista delle cose da fare
  • Aumentare budget
  • Posticipare la data di consegna

Il mondo sta cambiando molto velocemente e porta anche problemi sempre più complessi.

Se prendiamo il framework Cynefin, che evidezia i diversi livelli di difficoltà, ci accorgiamo che i diagrammi di Gantt possono funzionare solo nell’ovvio.

Il framework Cynefin che evidezia i diversi livelli di difficoltà: Obvius, Complicated, complex, chaotic
Cynefin

Agile prevede una serie di metodologie che consentono di abbattere i costi e il tempo, aumentando la qualità dei prodotti, ridurre il rischio di fallimento e permetterci di muoverci nel “complesso” e nel “complicato”.

Rimozione sprechi e gestione dei processi

Un ottimo modo di gestire situazione complesse e complicate è adottare la lean.

Infografica sulla rimozione sprechi e gestione dei processi con il metodo lean
Lean

Start:

C’è almeno una cosa che puoi cominciare a fare da subito

Continuos Improvment – kaizen:

Ottica del miglioramento continuo

Flow:

Se lungo la tua catena produttiva, ci sono dei difetti, vanno riparati immediatamente per non tornarci sopra in futuro.

Remove Waste – Muda:

Questo comprenda la rimozione totale degli sprechi:

  • Transport
  • Inventory
  • Movement
  • Waiting
  • Over production
  • Over processing
  • Defects

Respect for people:

Qualche tempo fà, mi trovai a lavorare per un azienda a conduzione familiare.

A questi signori, piace mortificare i propri dipendenti continuamente, anche senza un reale pretesto.

Questo comporta che le persone più valide vadano via e quelle che rimangono, continuano a lavorare senza energia, avendo una ripercussione sulle task lavorative.

Quindi , rispettate prima di tutto i vostri dipendenti e poi i clienti.

Gestione degli sprechi

L’ immagine qui sotto spiega come gestire gli sprechi in azienda, fa riferimento al Toyota Production System, ma rielaborandolo leggermente, si può adattare a qualsiasi tipo di settore.

5S, gestione dei muda della lean production
5s gestione muda

Sort:

Progettare un sistema di ordinamento.

Set in order:

Tenere le cose in ordine sul posto di lavoro.

Shine:

Pulisci ed ordina mentre lavori.

Sustain:

Se le cose funzionano, bisogna continuare a farle allo stesso modo.

Standardize:

Crea degli standard quando le cose funzionano.

Metodi

L’ obiettivo dei metodi agile è di sviluppare il prodotto in finestre limitate di tempo ( iterazioni ) che durano da 1 a 2 settimane.

In ogni iterazione ( progetto ) va sviluppata una funzionalità al fine di verificare se la direzione è corretta effettuando dei test approfonditi avvicinandosi step by step alle richieste del cliente ( o degli utenti ).

Per aiutarci ad affrontare questo nuovo approccio, ci vengono in aiuto alcuni strumenti, qui sotto vi elenco quelli fondamentali:

  • Lean Production System
  • SCRUM
  • Design Sprint

Ne parlerò nello specifico nei prossimi post.

Buone pratiche

Sicuramente dipende dagli obiettivi dell’azienda, ma le buone pratiche da adottare sono queste:

  • Automatizzare i processi
  • Rimozione degli sprechi
  • Ordine
  • Rispetto per le persone
  • Miglioramento continuo
  • Creazione standard
  • Coinvolgere il cliente durante la progettazione e realizzazione
  • Comunicazione continua
  • Rilascio frequente del prodotto, servizio.
  • Cultura one-team
  • Facilitatore durante i meating
  • Decidere i tempi di progettazione e di creazione della documentazione
  • Semplicità
  • test
  • Time boxing
  • Controllo versione
  • Kamban board

Conclusioni

Spesso sento dire che Agile è una migliore gestione dei processi, ma non è così, per esempio può essere anche eliminare alcune performance che non influiscono sul business totale.

Agile è:

  • Capire a che punto sei
  • Fare il primo passo verso il tuo scopo ( direzione )
  • Misura, prendi tutti i feedback, impara ed implementa
  • Ripeti ( in ottica di miglioramento continuo )

Ogni volta che ti trovi di fronte una scelta, prendi la strada che in futuro ti farà scegliere di nuovo e ricorda che tutte le volte che facciamo delle scelte, abbiamo un debito tecnico, ossia potrebbe accadere qualcosa che rende la tua scelta sbagliata. ( ex: decidi di aprire, investire nella perforazione del petrolio e 6 mesi dopo, tutto il mondo si converte all’ energia pulita!Impossibile… )

Ricorda che tempistica e organizzazione sono importanti ma se non riesci a capire quanto tempo ti servirà per creare il tuo prodotto, struttura la produzione in piccoli cicli col fine di raggiungere l’ obiettivo finale step by step, ad esempio adottando una kanban board ( https://trello.com/ ).

Infografica che mostra il metodo di lavoro con la kanban board
Kanban board

Clicca su una stella per votare questo contenuto!

Mi dispiace ...

Puoi dirmi come migliorare?